skip to Main Content
AIA - Autorizzazione Integrata Ambientale
TAR su limiti emissione restrittivi

AIA: quando i limiti di emissione non possono essere inaspriti

Una sentenza TAR Friuli Venezia Giulia pubblicata il 31 dicembre 2020: un caso interessante, anche per la varietà dei soggetti coinvolti, in attesa che vi siano reazioni, commenti e azioni delle parti interessate.

Una (grande) azienda impugna il riesame dell’Autorizzazione Integratata Ambientale, tra l’altro a motivo che i limiti in essa fissati sono:
a) eccessivamente e illogicamente restrittivi
b) sproporzionati, in quanto non rispondenti alle esigenze di tutela della salute manifestate dal Comune stesso e dagli Enti in generale
c) privi di qualunque riscontro nella normativa e nelle BAT Conclusions di settore
d) non sostenibili dalla Società e …

IL TAR accoglie il ricorso poiché “è mancato, in definitiva, il necessario approfondimento istruttorio sulla necessità, sull’adeguatezza e sui benefici ritraibili dall’inasprimento delle prescrizioni emissive fissate in recepimento delle prescrizioni formulate dal Sindaco…”
Trovi la sentenza COMPLETA qui [fonte: https://www.giustizia-amministrativa.it]. Che cosa ne pensi? Ci sono diversi spunti di interesse, utili per tutte le parti interessate.

Condividi:

Alberto Riva

Direttore generale e Direttore tecnico di ECOLOGICA NAVIGLIO S.p.A. (Robecchetto c/I, Mi), società di servizi alle imprese, con un impianto per la depurazione di reflui e rifiuti industriali nel Parco del Ticino.

Back To Top